Home / Personaggi / Giacobbe Fragomeni, dal tentato suicidio alla rinascita grazie alla boxe

Giacobbe Fragomeni, dal tentato suicidio alla rinascita grazie alla boxe

Giacobbe Fragomeni, dal tentato suicidio alla rinascita grazie alla boxe.

Un’intervista a cuore aperto quella di Giacobbe Fragomeni, vincitore dell’ultima edizione dell’Isola dei Famosi, ospite domenica scorsa a Verissimo. Un racconto lucido ma pieno di emozioni che ha dato modo al pubblico di confermare la fiducia posta nei confronti di un uomo forte e buono. Durante l’esperienza in Honduras e qualche diretta qualcosa della vita di Giacobbe era trapelata ma la storia raccontata a Silvia Toffanin ha reso pubblici i dettagli di una lunga lotta contro la violenza, la droga, la morte di una sorella che hanno chiarito il fatto che Giacobbe Fragomeni aveva già vinto la sua battaglia personale, da quando aveva detto basta alle droghe e aveva deciso di non voler più vedere soffrire la madre. Poi l’incontro con la boxe che lo ha aiutato a diventare forte, non solo fisicamente, e che lo ha portato a conquistare il titolo di Campione del Mondo dei pesi massimi leggeri nel 2008.

“Sono tranquillo, mi sono perdonato perché prima credevo fosse tutta colpa mia di queste cose che sono successe – ha detto Fragomeni durante l’intervista a Silvia Toffanin – Mio papà? Adesso l’ho perdonato. Lui è stato più debole. Picchiava me, mia mamma, le mie sorella. Si ubricava, giocava, perdeva perché i giocatori sono tutti perdenti, e si sfogava con noi. Mi feci un acido prima di ritornare al militare, mi fece malissimo, tanto è vero che ho pensato di suicidarmi perché credevo fossa una vita di m…a. Dicevo ‘che cosa ci sto a fare io al mondo?’. Ma poi non so cosa è successo in quell’attimo, invece di fare un passo in avanti quando stava passando il treno l’ho fatto indietro e da lì ho iniziato a pensare a mia mamma. Dovevo fare qualcosa, trovare un lavoro e diventare un ragazzo normale. La mia redenzione è stata la palestra. L’ho deciso io, ho scelto di cambiare. Ho avuto la forza di uscire da un mondo in cui molti non ce l’hanno fatta a salvarsi. Persone che conoscevo sono morte. Di overdose, suicide in carcere per la vergogna”.

About RedazioneFDG

Check Also

Paola Caruso esagera con Photoshop e scompare l’ombelico. Il web insorge tra critiche e ilarità.

Paola Caruso esagera con Photoshop e scompare l’ombelico. Il web insorge tra critiche e ilarità. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *