“Ale in Cucina”: la (video) ricetta della pastiera al cioccolato di Sal De Riso

Parafrasando un celebre spot, la pastiera “è buona sempre!“. Che sia di grano o riso, classica o al cioccolato, il dolce della Pasqua napoletana è sempre delizioso ed insostituibile. Quest’anno, alla versione classica, ho provato ad affiancare quella al cioccolato, seguendo la ricetta del maestro pasticcere campano più celebre, Sal De Riso. Il procedimento e gli ingredienti sono i ‘soliti’, ma con una golosissima aggiunta, il cioccolato fondente. Il ripieno, quindi, oltre ad essere ugualmente profumato e cremoso, risulta ancor più ricco e setoso, grazie ad una buona dose di cioccolato. Inoltre, essendo solo un’aggiunta, questa ricetta vi consentirà di preparare la versione classica e questa al cioccolato con facilità: preparate il ripieno della pastiera in maniera classica; una volta pronto, ne mettete in una ciotola 1,1 kg ed a questo aggiungete 145 g di cioccolato fondente fuso con 145 g di latte, ed il gioco è fatto!

Ingredienti

  • Pasta frolla: 250 g farina 00, 150 g zucchero, 100 g burro, 1 tuorlo, 1 uovo intero
  • Ripieno classico: 200 g ricotta, 180 g zucchero, 100 g crema pasticcera, 240 g grano cotto, 120 g cubetti d’arancio candito, 120 g uova, 140 g latte
  • 145 g latte, 145 g cioccolato fondente

Procedimento

  • Preparo la frolla: lavoro il burro morbido, a pomata, con la farina, fino ad ottenere un composto sabbioso.
  • Aggiungo lo zucchero, un pizzico di sale sale e, infine, l’uovo intero ed il tuorlo.
  • Lavoro (meno possibile!) con le mani, fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Stendo la frolla tra due fogli di carta forno a 3-4 mm. Metto a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.
  • Passo al ripieno: in un pentolino sciolgo il cioccolato fondente insieme al latte (145 g). Lasciamo intiepidire.
  • Nel frattempo, in una ciotola mettiamo la ricotta setacciata, lo zucchero, successivamente la crema pasticcera, le uova ed il grano cotto (direttamente dal barattolo).
  • Unisco i canditi d’arancia a dadini e mescolo.
  • Infine, profumo con la scorza grattugiata d’arancia e di limone, due gocce di fior d’arancio, un po’ di cannella ed il sale.
  • Fodero lo stampo con la frolla già stesa (con questa dose ne vengono 2 da 18-20 cm).
  • Riempio il guscio di frolla ancora crudo con la crema.
  • Decoro con delle strisce di frolla disposte in obliquo.
  • Inforno a 180° per circa 1 ora circa. La base di frolla dev’essere dorata e ben cotta.

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.