“É sempre mezzogiorno”: a costa china (braciole ripiene) di Fabio Potenzano

a costa china (braciole ripiene) di Fabio PotenzanoFabio Potenzano ci invita ad affilare i coltelli e a farci trasportare dalle suggestioni e dai profumi della sua cucina, che ci portano dritti nell’assolata Sicilia. Oggi, in particolare, lo chef bagherese prepara un secondo piatto ricchissimo, a costa china.

Ingredienti

  • 4 braciole di maiale da 180 g, 1 cipolla, 70 g concentrato di pomodoro, 2 bicchieri di cerasuolo di Vittoria, 1 mazzetto erbe aromatiche, 80 g salsiccia, 50 g pane, 50 g caciocavallo, 4 fette di salame, 8 fettine di pancetta tesa, farina, sale e pepe, olio evo
  • 1 mazzetto di bietoline, 2 spicchi d’aglio, olio evo, sale e pepe


Procedimento

In padella, facciamo stufare la cipolla affettata finemente con un filo d’olio ed un po’ d’acqua. Quando la cipolla è appassita, uniamo il concentrato di pomodoro e sfumiamo con il vino rosso. Copriamo con abbondante acqua e lasciamo cuocere per 20 minuti.

Prendiamo le braciole e le incidiamo con un coltello affilato su un lato, in modo da creare delle tasche.

Prepariamo il ripieno: in una ciotola mettiamo la salsiccia cruda sgranata, il pane ammollato con un po’ di vino rosso e mescoliamo. Farciamo le braciole con il ripieno ottenuto, quindi inseriamo anche una fettina di salame. Avvolgiamo i lati delle braciole con la pancetta tesa, quindi la leghiamo con uno spago. Infariniamo le braciole sui due lati.

Scaldiamo una padella e mettiamo a rosolare le braciole con un filo d’olio: devono essere ben strette. Una volta rosolate, le finiamo di cuocere nel sugo. Copriamo e lasciamo cuocere a fiamma bassa per circa 35 minuti.

Per il contorno, saltiamo le bietoline precedentemente sbollentate in padella, con aglio ed olio.

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

L’articolo “É sempre mezzogiorno”: a costa china (braciole ripiene) di Fabio Potenzano proviene da Ricette in Tv.

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *