“É sempre mezzogiorno”: busiate con tenerumi cozze e bottarga di Fabio Potenzano

 

busiate con tenerumi cozze e bottarga di Fabio PotenzanoDalla montagna di Barbara, all’isola di Fabio Potenzano, che ci porta nell’assolata ed affascinante Sicilia per preparare un piatto della tradizione contadina, un concentrato di gusto e salute. Questo primo piatto si prepara con le zucchine lunghe, tipico ortaggio siciliano, e le loro foglie, i cosiddetti tenerumi. Vediamo come preparare le busiate con tenerumi cozze e bottarga.

Ingredienti

  • 500 g busiate, 1 mazzo di tenerumi, 1 kg cozze, 2 filetti di acciughe, 1 bicchiere di vino bianco, 3 spicchi d’aglio, 5 pomodori rossi a grappolo, 50 g bottarga di tonno, mollica di pane fresco, olio evo, sale e pepe


Procedimento

Selezioniamo le foglie più tenere dei tenerumi e le laviamo.

Cuociamo le busiate in acqua bollente e salata per il tempo necessario. Insieme alla pasta, mettiamo a cuocere le foglie di tenerumi.

Incidiamo la buccia dei pomodori a croce, li scottiamo in acqua bollente per pochi istanti e li peliamo. Li tagliamo in 4 e li priviamo dei semi, quindi li tagliamo a dadini. In padella, scaldiamo un filo d’olio con l’aglio tritato finemente. Mettiamo a cuocere i pomodori freschi a dadini per qualche minuto, a fuoco vivace.

In un’altra padella, scaldiamo un filo d’olio con due spicchi d’aglio ed i filetti di acciughe sott’olio. Mettiamo le cozze, sfumiamo con il vino bianco, copriamo ed aspettiamo che si aprano a fiamma dolce. Una volta aperte, spegniamo, sgusciamo le cozze e filtriamo la loro acqua.

Uniamo il pomodoro alle cozze ed alla loro acqua. Scoliamo la pasta e le foglie dei tenerumi ed uniamo il tutto al condimento di cozze e pomodoro. Saltiamo qualche istante.

Tagliamo la mollica di pane a dadini, la tostiamo in forno o in padella e la mettiamo in una ciotola. Condiamo con la bottarga grattugiata.

Serviamo la pasta (più o meno brodosa a seconda dei gusti) con sopra il pane tostato alla bottarga.

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.