“É sempre mezzogiorno”: cheesecake salata alle erbe e pomodoro di Daniele Persegani

cheesecake salata alle erbe e pomodoro di Daniele PerseganiZia Cri ritrova, finalmente, il suo amico di sempre, l’incontenibile Daniele Persegani, che oggi vuole prepararci un piatto perfetto per i mesi più caldi, un trionfo di formaggi e di verdure. Vediamo come preparare la cheesecake salata alle erbe e pomodoro.

Ingredienti

  • 200 g biscotti secchi salati, 50 g burro
  • 250 g robiola, 700 g mozzarella di bufala, crescione, rucola, panna fresca
  • Copertura: mezzo bicchiere di gin, 4 fogli di gelatina, 400 ml succo di pomodoro, acqua, olio evo, sale e pepe

Procedimento

Partiamo dalla base: con un mixer, frulliamo finemente i crackers salati, fino a ridurli in polvere. Aggiungiamo il burro fuso o a pomata e lavoriamo ancora, fino ad ottenere un composto omogeneo. Trasferiamo il tutto alla base di una tortiera da 22-24 cm di diametro, compattiamo con un cucchiaio e mettiamo in frigorifero per mezz’ora.

Per la crema, in una ciotola lavoriamo la robiola con un cucchiaio, con sale e pepe. In un mixer, frulliamo la bufala con parte del suo siero. Con il coltello, tritiamo finemente un mazzetto (piccolo) di crescione ed uno di rucola. Uniamo la bufala e le erbette alla robiola e mescoliamo il tutto. Spalmiamo la crema ottenuta sulla base ben fredda e la livelliamo.

Per la copertura, facciamo rinvenire la gelatina in acqua fredda per qualche minuto. Scaldiamo parte del succo di pomodoro, uniamo la gelatina sgocciolata e mescoliamo fino a scioglierla. Fuori dal fuoco, aggiungiamo il succo di pomodoro rimasto, il gin se gradito, sale e pepe e versiamo la miscela sulla cheesecake fredda. Mettiamo in frigorifero per almeno 3 ore.

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

L’articolo “É sempre mezzogiorno”: cheesecake salata alle erbe e pomodoro di Daniele Persegani proviene da Ricette in Tv.

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *