“É sempre mezzogiorno”: match di bucatini all’amatriciana di Simone Buzzi

match di bucatini all'amatriciana di Simone BuzziDimagrito ed ‘infighettato’, Simone Buzzi torna in cucina portando tutta la sua mole e la sua romanità. Prepara un classico della cucina capitolina, in due versione. Ecco il match di bucatini all’amatriciana di Buzzi.

Ingredienti

  • Classica: 320 g bucatini, 200 g guanciale a fette, 350 g pomodori san marzano, 10 ml aceto biano, 2 peperoncini, 150 g pecorino, 60 g pecorino grattugiato, sale e pepe
  • Versione light: 320 g mezze maniche integrali, 250 g guanciale a fette, 1 cipolla bianca, 5 ml aceto bianco, 200 g salsa di pomodoro, 200 g pomodori datterini, 150 g pecorino grattugiato, sale e pepe

Procedimento

Classica: in padella, facciamo ‘sudare’ il guanciale a listarelle, senza aggiungere altro. Aggiungiamo il peperoncino fresco a pezzetti e sfumiamo con l’aceto bianco.

Nel frattempo, incidiamo la pelle dei pomodori san marzano, li scottiamo per pochi secondi in acqua bollente, li scoliamo e li peliamo. Li aggiungiamo al guanciale, schiacciandoli tra le mani. Lasciamo cuocere per 20-25 minuti.

Scoliamo la pasta e la mantechiamo con il sugo ed il pecorino grattugiato. Serviamo con sopra scaglie di pecorino.

Light: in una padella, mettiamo a stufare la cipolla tritata con un po’ d’acqua di cottura della pasta e l’aceto bianco. Successivamente, uniamo la passata di pomodoro ed il pepe macinato. Portiamo a cottura.

In una ciotola, tagliamo i pomodorini a spicchi e li condiamo con olio e sale.

Disponiamo le fette di guanciale sulla teglia con carta forno e le mettiamo in forno caldo a 140° per 15 minuti. Sforniamo e, una volta freddo, eliminiamo il grasso in eccesso.

Scoliamo la pasta, la saltiamo con il sugo, quindi uniamo il guanciale sbriciolato, i pomodorini a crudo ed il pecorino grattugiato.

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

L’articolo “É sempre mezzogiorno”: match di bucatini all’amatriciana di Simone Buzzi proviene da Ricette in Tv.

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *