“É sempre mezzogiorno”: pane di grano saraceno di Fulvio Marino

pane di grano saraceno di Fulvio MarinoIl forno di Fulvio Marino, in vista del week end, si fa sempre più rovente e ‘trafficato’. Il panettiere piemontese ci porta nel nord Italia, spiegandoci come panificare con il grano saraceno. Ecco il pane di grano saraceno.

Ingredienti

  • 500 g farina tipo 0, 500 g farina di grano saraceno, 600 ml acqua, 200 g lievito madre, 22 g sale

Procedimento

In una pentola, scaldiamo 500 g di acqua. In una ciotola, mettiamo la farina di grano saraceno e versiamo sopra l’acqua ben calda. Mescoliamo fino ad ottenere un composto grossolano. Copriamo e lasciamo raffreddare completamente.

In una ciotola, o in planetaria, mettiamo la farina 0, l’impasto di grano saraceno ormai freddo, gran parte dell’acqua (fredda di frigorifero) e mescoliamo con un cucchiaio. Aggiungiamo il lievito madre (o 6 g di lievito di birra fresco) e mescoliamo ancora. Formato l’impasto, inseriamo il sale e l’acqua rimasta ed impastiamo per qualche minuto. Ottenuto un composto omogeneo, copriamo e lasciamo lievitare per 2 ore a temperatura ambiente.

Ripieghiamo l’impasto su se stesso, formando una pagnotta. Inseriamo quest’ultima in un cestino da pane infarinato, rivolgendo le pieghe verso l’alto. Copriamo e lasciamo lievitare 12 ore in frigorifero. Capovolgiamo la pagnotta sulla teglia con carta forno e pratichiamo delle incisioni in superficie (una scacchiera). Cuociamo in forno caldo e statico a 230° per 20 minuti; 200° per altri 40 minuti.



Specifica: questo NON è il blog/sito ufficiale delle trasmissioni di cui trascrivo le ricette, quindi E’ sempre mezzogiorno, Detto Fatto, Cotto e mangiato ed altre, ma vuole essere solo un ‘taccuino‘ su cui appuntare ingredienti e procedimenti delle ricette più interessanti. Le immagini delle ricette sono tratte dai siti ufficiali/streaming dei programmi, ovvero:

https://www.raiplay.it/
https://www.mediasetplay.mediaset.it/

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *