“É sempre mezzogiorno”: panzerotti di Fulvio Marino

panzerotti di Fulvio MarinoChiusura di settimana all’insegna della golosità, con Fulvio Marino. Il panettiere piemontese, che il venerdì è solito preparare i lievitati più golosi, pizza & co, oggi ci delizia con dei goduriosi panzerotti fritti, specialità del sud Italia.

Ingredienti

  • Impasto: 500 g semola di grano duro, 500 g farina 0, 550 ml acqua, 30 g zucchero, 25 g sale, 15 g lievito di birra fresco, 50 g olio evo


Procedimento

Prepariamo l’impasto: in una ciotola, o in planetaria, mettiamo le farine, il lievito di birra fresco sbriciolato, lo zucchero e gran parte dell’acqua. Impastiamo per qualche minuto, quindi inseriamo il sale e l’acqua rimasta e lavoriamo ancora qualche minuto. Aggiungiamo l’olio a filo ed impastiamo finchè l’olio non è stato completamente assorbito. Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare per 1 ora e mezza a temperatura ambiente.

Trasferiamo l’impasto su un piano infarinato e ricaviamo delle palline da 70 g, che rendiamo lisce ripiegando i lati esterni verso l’interno. Le disponiamo su una teglia, le copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare anche 30 minuti.

Con le mani, sul piano, allarghiamo i panetti, in modo da ottenere dei dischetti sottili anche sui lati. Mettiamo su un lato un po’ di pomodoro pelato, la mozzarella asciutta e del prosciutto cotto. Oppure, cipolle stufate, olive denocciolate; oppure, mortadella e provola o mozzarella a cubetti.

Richiudiamo a mezzaluna, sigillando bene i bordi, dando dei pugni con la mano sui bordi. Li immergiamo in olio profondo a 180° e lasciamo friggere fino a doratura. Possiamo friggerli prima, li scoliamo e, poco prima di servirli, li mettiamo per pochi minuti in forno caldo a 170°. Possiamo cuocerli anche in forno

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

L’articolo “É sempre mezzogiorno”: panzerotti di Fulvio Marino proviene da Ricette in Tv.

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.