“É sempre mezzogiorno”: riso saltato con code di gambero di Francesca Marsetti

riso saltato con code di gambero di Francesca MarsettiAd aprire il menu di oggi, al posto della zia Cri, a casa per cure mediche, oggi tocca a Francesca Marsetti, che prepara una ricetta che farà felice Evelina, forse… un trionfo di verdure che ci porta dritti in estate. Vediamo come preparare il riso saltato con code di gambero.

Ingredienti

  • 150 g riso basmati, 1,5 l acqua, 200 g piselli lessati, mezzo peperone rosso, 1 carota, 1 zucchina, 1 scalogno, 3 uova grandi, 30 ml salsa di soia, olio evo
  • 200 g code di gambero, 20 g radice di zenzero, 30 ml salsa di soia, 30 g cipollotto, 20 g zucchero

Procedimento

Cuociamo il riso basmati, partendo da acqua fredda (1,5 l): occorreranno circa 10-15 minuti. Scoliamo e teniamo da parte.

Scaldiamo un filo d’olio nella padella wok e mettiamo a cuocere le uova sbattute con una presa di sale. Mescoliamo spesso, in modo da strapazzarle. Le togliamo dal fuoco quando sono bavose e le teniamo da parte.

Nella stessa padella delle uova, scaldiamo ancora un filo d’olio e mettiamo a rosolare la carota a dadini e lo scalogno tritato finemente. Uniamo anche il peperone rosso a dadini piccoli e la zucchina, anch’essa a dadini. Aggiungiamo i piselli già sbollentati, saliamo e lasciamo insaporire qualche minuto.

In un’altra padella, scaldiamo un filo d’olio con lo zucchero. Mettiamo a rosolare anche il cipollotto affettato finemente. A parte, puliamo i gamberi, eliminando testa, carapace ed intestino. Li mettiamo in una ciotola e li condiamo con salsa di soia e zenzero grattugiato. Mettiamo i gamberi conditi in padella, a rosolare per pochi istanti.

Nella padella delle verdure, quindi, mettiamo il riso lessato e ben scolato, le uova bavose e mescoliamo. Infine uniamo i gamberi saltati.

Ancora un’altra ricetta…

Iscriviti al canale Youtube

L’articolo “É sempre mezzogiorno”: riso saltato con code di gambero di Francesca Marsetti proviene da Ricette in Tv.

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *