“É sempre mezzogiorno”: rose di Sanremo di Natalia Cattelani

Portami a ballare” è una delle vecchie canzoni di Sanremo a cui è affezionata la mamma per eccellenza del cast, Natalia Cattelani che questa volta ci prepara dei dolcetti da gustare in famiglia la sera sul divano mentre si guarda il Festival. Facciamo le rose di Sanremo.

Ingredienti

  • per la frolla: 2 uova, 100 g di zucchero, 100 g di burro, 300 g di farina 0, mezzo cucchiaino di lievito per dolci 
  • per il ripieno: 150 g di mandorle pelate, 60 g di zucchero a velo, la scorza di un limone, 20 g di albume, 100 g di confettura di mirtilli. 200 g di liquore alchermes, 100 g di zucchero

Procedimento

Facciamo la frolla mettendo nella planetaria (oppure si può fare anche a mano), lo zucchero, le uova, il burro ammorbidito e per ultimo la farina con il lievito setacciato. Lasciamo lavorare la planetaria fino ad ottenere un composto friabile checompattiamo, avvolgiamo nella pellicola trasparente  e  lasciamo riposare un’ora nel frigorifero.

Per il ripieno frulliamo le mandorle spellate con lo zucchero a velo, uniamo la scorza grattugiata del limone e l’albume.

Prendiamo il panetto di frolla, lo tagliamo a fettine e aiutandoci con il matterello ne ricaviamo dei dischetti che coppiamo con un coppapasta in modo che siano tutti regolari. Al centro di ogni dischetto mettiamo una pallina di composto di mandorle, la pressiamo al centro in modo da ottenere un buchetto che riempiamo con un cucchiaino di confettura di mirtilli.

Facciamo quattro taglienti nei lati dei dischetti, pieghiamo ogni lembo verso l’alto e l’uno intorno all’altro ottenendo così i boccioli di rose. Inforniamo a 170º per 20 minuti. Alcune le serviamo così, altre le coloriamo passandole nell’alchermes e poi nello zucchero.

Rose di Sanremo

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.