“É sempre mezzogiorno”: spianata sarda di Fulvio Marino

spianata sardaTerzultima settimana di questa memorabile edizione di E’ sempre mezzogiorno, che ha visto anche quest’anno protagonisti i lievitati di Fulvio Marino. Il panettiere piemontese, oggi, prepara una specialità di un’isola straordinaria, soprattutto con la bella stagione, la spianata sarda.

Ingredienti

  • 1 kg semola di grano duro, 500 ml acqua, 250 g lievito madre, 20 g sale

Procedimento

In una ciotola, o in planetaria, mescoliamo la semola di grano duro con l’acqua (ne teniamo da parte un goccino), utilizzando un cucchiaio. Quando l’impasto si è formato, ma è ancora grossolano, lo lasciamo riposare per mezz’ora. Dopo il riposo, inseriamo il lievito madre (o 8 g di lievito di birra fresco) e lavoriamo per qualche minuto. Infine, inseriamo il sale e l’acqua rimasta e lavoriamo ancora, fino ad ottenere un impasto liscio. Copriamo e lasciamo lievitare per 45 minuti a temperatura ambiente.

Dividiamo l’impasto in panetti da 100 g, che arrotondiamo e disponiamo su una teglia con carta forno. Copriamo e lasciamo lievitare ancora per 2 ore a temperatura ambiente.

Prendiamo ciascuna pallina e, su un piano infarinato con la semola, la stendiamo con il mattarello, fino ad ottenere un disco spesso NON più di mezzo cm. Disponiamo i dischi su una teglia, li copriamo e li lasciamo riposare per 15 minuti.

Preriscaldiamo il forno al massimo, a 250°, con dentro una teglia o la pietra refrattaria. Quando il tutto è rovente, posizioniamo all’interno del forno, sulla teglia calda o la pietra, i dischi e li lasciamo cuocere per 8 minuti, rigirandoli dopo 4 minuti. A metà cottura, possiamo spruzzarli con acqua salata.



Specifica: questo NON è il blog/sito ufficiale delle trasmissioni di cui trascrivo le ricette, quindi E’ sempre mezzogiorno, Detto Fatto, Cotto e mangiato ed altre, ma vuole essere solo un ‘taccuino‘ su cui appuntare ingredienti e procedimenti delle ricette più interessanti. Le immagini delle ricette sono tratte dai siti ufficiali/streaming dei programmi, ovvero:

https://www.raiplay.it/
https://www.mediasetplay.mediaset.it/

Vota questa post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *