“É sempre mezzogiorno”: tagliatelle di crepes verdi di Daniele Persegani

 

Daniele Persegani prepara una delle sue ricette goduriose. Utilizzando tante verdure per la felicità di Evelina e anche delle crepes verdi prepara le tagliatelle di crepes verdi.

Ingredienti

  • per le crepes: 500 ml di latte, 200 g di farina 00, 100 g di spinaci lessati, 1 noce di burro 
  • per il sugo: 70 g di guanciale, 1 zucchina, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 1 cipollotto fresco, 1 melanzana, 80 g di piselli, 1 spicchio di aglio, 300 g di pomodori piccadilly, origano qb, 1 mazzetto di basilico
  • per completare: 200 g di stracciatella



Procedimento

Facciamo la pastella verde per le crepes mettendo in un mixer gli spinaci lessati, tre uova intere, la farina e il latte. Frulliamo il tutto. Filtriamo e  mettiamo in una ciotola (si elimina l’aria e non ci saranno bollicine nelle crepes). Lasciamo riposare 30 minuti.

Scaldiamo una padella antiaderente da crepes, la sporchiamo passando un pezzetto di burro, cuociamo la pastella un mestolo alla volta ottenendo così le varie crepes. Lasciamo raffreddare, poi arrotoliamo le crepes e le tagliamo a tagliatelle.

Foderiamo con la carta forno una teglia, la oleamo leggermente, mettiamo i pomodori tagliati a metà, uno spicchio di aglio, un pizzico di sale e pepe, un filo di olio. dell’origano e li cuociamo in forno  a 180° per 40 minuti.


Per il sugo mettiamo un goccio di olio in una padella antiaderente e uniamo il guanciale a listarelle a rosolare, quindi aggiungiamo la melanzana tagliata a dadini e prima messa a bagno in acqua e sale e poi strizzata, poi peperoni e zucchine tutti tagliati a dadini, infine i piselli precedentemente sbollentati. Lasciamo ben stufare finchè le verdure saranno croccanti. Poi uniamo i pomodori fatti al forno e le tagliatelle di crepes (non vanno cotte). Mantechiamo bene.

Serviamo ultimando con sopra la burrata.

tagliatelle di crepes

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.