“Giusina in cucina”: polpettone alla siciliana di Giusina Battaglia

Nelle nuove puntate della serie di Food Network Giusina in cucina, dedicata alla cucina siciliana preparata in maniera semplice, ‘casalinga‘, in onda sabato 24 settembre, alle 15:45, sul canale 33, Giusina Battaglia, giornalista ed appassionata di cucina, ha preparato un menu squisitamente siciliano, rivelando la ‘sua‘ ricetta del polpettone alla siciliana. Trovate le ricette di Giusina nel suo libro, da poco in libreria, e sul suo sito, giusinaincucina.com. Di seguito gli ingredienti necessari ed il procedimento.

Ingredienti

  • per il polpettone: 250 g di trito di vitello, 200 g di trito di maiale, sale, pepe, prezzemolo, 1 uovo, 50 g di caciocavallo grattugiato, 100 g di mollica di pane
  • per la farcitura: 100 g di prosciutto cotto, 3 uova sode, 100 g di tuma 
  • per il sugo: 600 ml di salsa di pomodoro, mezza cipolla, olio evo, sale, pepe, zucchero, basilico

Procedimento

In una ciotola mettiamo il trito di carne di vitello e di maiale, aggiungiamo un pizzico di sale e di pepe, il prezzemolo tritato al coltello, un uovo, il caciocavallo grattugiato e la mollica di pane ammorbidita nel latte; amalgamiamo il tutto.

Stendiamo il composto su carta forno e farciamo con fette di prosciutto cotto, le uova sode e fettine di formaggio tuma. Chiudiamo a polpettone, lo sigilliamo bene nella carta forno e lo mettiamo in freezer per 5 minuti. Poi lo spennelliamo con le uova sbattute, lo infariniamo e lo rosoliamo in una padella antiaderente con un goccio di olio per qualche minuto.

Per il sugo, in una casseruola facciamo rosolare la cipolla tagliata finemente in un goccio di olio, uniamo la passata di pomodoro, aggiustiamo di sale e pepe, mettiamo una puntina di zucchero, del basilico e facciamo cuocere per 40 minuti. Aggiungiamo il polpettone rosolato in padella e lasciamo cuocere per altri 40 minuti.

  • Per le ricette delle puntate precedenti, clicca qui

Vota questa post

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.