Home / #MeToo / Keira Knightley: stop alle scene di sesso se il regista è uomo

Keira Knightley: stop alle scene di sesso se il regista è uomo

Keira Knightley

non accetterà copioni con scene di sesso se il regista del film in questione è un uomo. L’attrice è diventata madre due volte e non vuole più ritrovarsi «in terribili scene di sesso dove sono tutti sudati e dove tutti gemono» ha spiegato durante una conversazione per la serie podcast “Chanel Connects”.

Keira Knightley niente più scene di sesso con registi maschi

Keira Knightley, la maternità l’ha cambiata.

Keira Knightley, la decisione

«Non sono interessata – continua. Mi sento a disagio ora sotto lo sguardo maschile, sono molto vanitosa e il mio corpo ha dato alla luce due figli. Semplicemente, preferisco non trovarmi nuda in mezzo ad un gruppo di uomini».

window.eventDFPready?googletag.cmd.push(function(){googletag.display(“rcsad_Bottom1”)}):document.addEventListener(“eventDFPready”,function(o){googletag.cmd.push(function(){googletag.display(“rcsad_Bottom1”)})},!1);

Senza negare che una scena di sesso ci stia bene in un film, la sua posizione resta ferma: se la scena è girata da un uomo, non si potrà contare su di lei. 

window.addEventListener(“load”, function() {
var windowWidth = window.innerWidth || document.documentElement.clientWidth || document.body.clientWidth;
var windowHeight = window.innerHeight || document.documentElement.clientHeight || document.body.clientHeight;
if (windowWidth < windowHeight) {
document.getElementById("player_video_component_60102baeb40c3").innerHTML = '’;
} else {
document.getElementById(“player_video_component_60102baeb40c3″).innerHTML = ”;
}
});

window.addEventListener(“orientationchange”, function() {
var windowWidth = window.innerWidth || document.documentElement.clientWidth || document.body.clientWidth;
var windowHeight = window.innerHeight || document.documentElement.clientHeight || document.body.clientHeight;
if (windowWidth < windowHeight) {
document.getElementById("player_video_component_60102baeb40c3").innerHTML = '’;
} else {
document.getElementById(“player_video_component_60102baeb40c3″).innerHTML = ”;
}
});

X

Le regole devono cambiare

Gli abusi sessuali, gli scandali nei centri di potere (a cominciare da Hollywood) e il nuovo vigore mediatico del movimento MeToo stanno portando a ridiscutere pratiche ritenute consolidate. Come quelle relative alle scene di sesso e nudo sui set di cinema e tv, spesso con attrici in pose esplicite. E fra le prime a prendere posizione per un cambiamento, l’attrice inglese.

No, ma solo con registi uomini

Non sarà un veto assoluto, perché se la storia meriterà l’attrice è pronta a fare un’eccezione, come nel caso di un bel film incentrato sul “viaggio tra maternità e accettazione del corpo”, ma sempre e comunque e solo davanti a un’altra donna. 

 

Negli scorsi mesi, in un’intervista al Financial Times, Knightley aveva già annunciato la decisione di rinunciare alle scene di nudo dopo la nascita delle due figlie, Edie e Delilah, nate dal matrimonio con James Righton, seppur non rimpiangendo il passato «non ho mai fatto niente che mi facesse sentire a disagio».

Ma sul perché è stata chiara: «Ho superato i trent’anni, ho due figlie, mi piace il mio corpo, ma non mi va più di mostrarlo sullo schermo», punto e a capo.

Keira Knightley

Keira Knightley al Night Gala di “Colette”, nel 2018.

Il coordinatore d’intimità

Tra le nuove figure richieste a Hollywood, ora c’è anche il “coordinatore d’intimità”: si tratta di una persona dello staff dedicata alle scene di sesso, con il compito di garantire che queste siano sempre “sicure e professionali” e soprattutto che agli attori venga sempre assicurata la libertà di dire no e di sentirsi sempre a proprio agio. 

“Male gaze”

“Male gaze” è un termine con cui si indica la raffigurazione dell’universo femminile, nelle arti visive come in letteratura, da una prospettiva esclusivamente maschile ed eterosessuale. Un atteggiamento che porta a rappresentare le donne come meri oggetti sessuali, il cui scopo è soddisfare lo spettatore o il lettore maschio.

È anche per contrastare questa visione che, Keira Knightley ha detto di non essere completamente contro eventuali scene di nudo. Se per esempio le chiedessero di interpretare una storia di maternità e di accettazione del proprio corpo, allora non opporrebbe un netto no: «Il mio non è un bando senza appello, però lo è se parliamo di registi uomini».

L’articolo Keira Knightley: stop alle scene di sesso se il regista è uomo sembra essere il primo su iO Donna.

About RedazioneFDG

Check Also

Festival di Sanremo 2021, Matilda De Angelis padrona del palco. E’ lei l’erede di Fiorello?

Qualcuno potrebbe gentilmente mostrarci un documento di identità di Matilda De Angelis? Perché ci risulta difficile credere che questa ragazza abbia davvero solo 25 anni, tanto è già professionale, versatile e “navigata”. Di avere talento da vendere lo ha dimostrato […] L'articolo Festival di Sanremo 2021, Matilda De Angelis padrona del palco. E’ lei l’erede di Fiorello? sembra essere il primo su iO Donna.