Meteo TEMPERATURE: respiriamo un pò ma non per molto, il caldo tornerà più FORTE di prima. Le PREVISIONI

Tra poco il grande caldo si smorzerà su gran parte del nostro Paese, ma non si tratterà di un addolcimento di lunga durata.

L’anticiclone nord africano tuttora presente sul nostro Paese ha dispensato negli ultimi giorni valori record soprattutto su alcuni angoli del Sud, specie in Sicilia, dove la colonnina di mercurio è riuscita più volte ad accarezzare la soglia dei 45°C. Valori da primato per il mese di giugno. Ma un’evidente calura ha comunque avvolto anche il resto del Paese, dove tuttavia in queste ultime 24 ore, i termometri hanno iniziato a perdere qualche punticino.

Nei prossimi giorni avremo una fase climatica sicuramente meno bollente per tutti, ma attenzione, le previsioni parlano chiaro: il caldo tornerà e sarà anche più forte di prima!

Ma andiamo con ordine e vediamo cosa ci attende sul fronte climatico nell’immediato futuro e come evolverà in seguito la situazione.

Fino a sabato 3 luglio non ci saranno grossi scossoni al Centro-Nord: al massimo assisteremo a un effimero nuovo aumento, con valori comunque non oltre i 29/31°C di giovedì e venerdì e i 31/32°C di sabato. Al Sud le temperature continueranno a scendere e i 45°C registrati nei giorni scorsi saranno solo un ricordo. Certo, non potremo parlare di vero e proprio fresco, ma quanto meno le temperature massime non supereranno i 36/37°C, già qualcosa se consideriamo i valori record degli ultimi giorni.

La parentesi più fresca, soprattutto per il nord, avrà luogo soprattutto domenica 4, quando uno spavaldo fronte temporalesco affronterà a muso duro l’alta pressione, riuscendo a dar vita a un veloce peggioramento delle condizioni meteo su gran parte delle regioni settentrionali e su alcuni tratti del Centro: giocoforza, su queste zone ci attendiamo un temporaneo e generale calo delle colonnine di mercurio, anche cospicuo laddove pioverà di più, mentre al Sud la situazione non è destinata a cambiare di molto, con l’anticiclone africano a fare da spettatore, ma sempre a distanza ravvicinata.

Nei giorni successivi l’alta pressione sub-tropicale tornerà progressivamente in auge con temperature pronte ad aumentare in forma evidente già con l’inizio della prossima settimana, preludio questo ad una nuova e forse più intesa ondata di caldo africano che avvolgerà da nord a sud tutta la nostra Penisola, indicativamente a partire da mercoledì 7 luglio.

Vota questa post