Passaporto per la libertà, la storia vera: chi era Aracy de Carvalho

Passaporto per la libertà, la storia vera: chi era Aracy de Carvalho

Passaporto per la libertà, la miniserie tv in onda su Canale 5, racconta una storia vera? La risposta è sì, si tratta della ricostruzione di una storia vera, quella di Aracy de Carvalho (1908 – 2011), figlia di un brasiliano e di madre tedesca. Aracy lasciò San Paulo con il figlio, per trovare fortuna nella Germania degli Anni ’30. Lavorava nel Consolato brasiliano di Amburgo, nella sezione passaporti. Lì ha vissuto in prima persona il dramma degli ebrei, perseguitati dai nazisti. Iniziò ad aiutarli, procurando loro passaporti che potevano garantire una via di fuga verso il Brasile.

Non potendo godere dell’immunità diplomatica Aracy ha rischiato seriamente la vita: se fosse stata scoperta l’avrebbero condannata a morte. Quando João Guimarães Rosa divenne vice console del Brasile, capì che Aracy – di cui si era innamorato – stava nascondendo qualcosa. Una volta scoperto tutto l’uomo decise di aiutarla.

Aracy de Carvalho in Germania era arrivata dopo la separazione dal primo marito. Parlava inglese, tedesco, francese e portoghese. Per aver salvato eroicamente numerose persone, nel 1982 ha ricevuto il titolo di “Giusto tra le Nazioni”, assegnato a chi durante la Seconda Guerra Mondiale si è impegnato per gli ebrei. E’ morta nel 2011, all’età di 102 anni, dopo aver sofferto a lungo di alzheimer. Riposa accanto al marito nel Mausoleo dell’Accademia Brasiliana di Lettere al Cimitero di San Giovanni Battista di Rio de Janeiro.

Streaming e tv

Abbiamo visto la storia vera di Passaporto per la libertà, ma dove vedere la fiction in diretta tv e live streaming? La serie tv, come detto, va in onda il giovedì sera alle ore 21,40 su Canale 5. Non solo tv. Sarà possibile seguirla anche in live streaming tramite la piattaforma gratuita Mediaset Infinity che permette di vedere e rivedere i vari programmi Mediaset da pc, tablet e smartphone.

Vota questa post